KDE Localization/it

< KDE Localization
Revision as of 21:52, 4 April 2012 by Fzenith (talk | contribs) (Requisiti e strumenti)
Jump to: navigation, search

Benvenuti al gruppo di traduzione italiano di KDE!

Requisiti per aspiranti traduttori

Per tradurre KDE in italiano devi essere di madrelingua italiana (o aver imparato l'italiano veramente, veramente bene), avere una buona conoscenza (almeno passiva) dell'inglese, e avere a disposizione un computer con il programma di traduzione di KDE, Lokalize.

Vedi anche la guida rapida per aspiranti traduttori sul nostro sito per i dettagli procedurali e amministrativi.

Strumenti e programmi

Uno strumento molto importante per noi è il sito dei traduttori, oggi ospitato dall'Associazione per il Software Libero. Il sito è una specie di anagrafe dei traduttori, che tiene traccia di chi è responsabile di quale file da tradurre (in tutto ce ne sono alcune migliaia!). Inoltre, il sito produce varie statistiche, gestisce il trasferimento di file da un traduttore all'altro per posta (e rampogna chi non risponde entro un certo tempo), tiene traccia delle scadenze dei rilasci e permette di cercare qualsiasi espressione tra tutte le traduzioni italiane di KDE. Siete i benvenuti ad iscrivervi al sito!

Le discussioni più o meno impegnative sono tenute sulla lista di distribuzione del gruppo. Se per ora siete solo curiosi e non volete prendere nessun file in custodia, potete iscrivervi anche solo alla lista e presentarvi per due chiacchiere.

A volte, soprattutto sotto scadenze, usiamo IRC per metterci in contatto in tempo reale. Il nostro canale è sulla rete freenode.org, server irc.kde.org, canale kde-i18n-it.

I programmi usati nella gestione del codice dal progetto KDE sono Git e Subversion; non è necessario saperli usare, visto che il sito permette di recuperare direttamente l'ultima versione dei file da tradurre. Se siete interessati, c'è uno script per Subversion per scaricare quasi automaticamente una copia locale di tutti i file necessari per la traduzione di KDE in italiano.

Lokalize

Lo strumento di traduzione che usiamo è Lokalize, un programma anch'esso del progetto KDE; è possibile che dobbiate installarlo visto che spesso manca dalla configurazione iniziale di molte distribuzioni.

Lokalize si configura velocemente con poche opzioni, che verranno richieste al primo avvio e che possono poi essere modificate dai soliti menu. Nella casella Nome vanno indicati il proprio nome e cognome reali, non pseudonimi o diminutivi: servono per l'attribuzione del copyright, che è assolutamente necessaria per motivi legali. Nel campo Indirizzo di posta va indicato un indirizzo email presso cui si può essere contattati. Indicate quindi l'italiano come lingua di traduzione e la nostra lista di distribuzione, kde-i18n-it@kde.org.

È comodo impostare almeno due progetti in Lokalize (Progetto→Crea nuovo progetto), uno per il tronco e uno per il ramo stabile delle traduzioni. Nel configurarli, indicate la posizione delle cartelle l10n/it e l10n/templates come rispettivamente Ramo di traduzione e Cartella dei modelli. Per ritirare i file PO (che contengono originale inglese e traduzione italiana) di tronco e ramo senza preoccuparsi troppo dei dettagli, vedete lo script per Subversion.

Pur esistendo altri programmi per tradurre i file PO, si sconsiglia di usarli visto che i PO di KDE usano molte funzionalità avanzate (come la memoria di traduzioni precedenti, contesti, eccetera) che non sono necessariamente supportati da tutti i programmi in circolazione; inoltre, alcuni programmi (come poEdit) hanno la brutta abitudine di usare standard diversi da UTF-8 per salvare i file PO, che causa grossi problemi nel nostro flusso di lavoro.

Se per qualche motivo volete lavorare sotto Windows, potete installare Lokalize con il progetto KDE su Windows.

Suggerimenti per la traduzione

Segnalazione di errori nella traduzione

Script e comandi utili


Content is available under Creative Commons License SA 4.0 unless otherwise noted.