KDE Localization/it/Glossario

Jump to: navigation, search

A volte si incontra un termine da tradurre del quale non si conosce esattamente un corrispettivo nella lingua italiana, oppure sulla cui traduzione ufficiale si hanno dei dubbi.

Generalmente situazioni di questo genere vengono affrontate inviando un messaggio alla mailing list, nel quale si espongono i dubbi e si fanno proposte di traduzione. La proposta viene poi discussa da i traduttori e se si raggiunge un buon livello di consenso viene accettata come valida.

La procedura di sottomissione di proposte di traduzione segue questo iter:

  1. Il traduttore, che chiameremo Alessandro Manzoni, ha un dubbio o una proposta per un termine.
  2. Il Manzoni aggiunge una riga nella tabella delle proposte qui sotto, indicando: termine, proposta, eventuali note, data e proponente.
  3. Il Manzoni segnala in lista l'aggiunta di una nuova proposta, e aggiunge un collegamento al primo messaggio della discussione nella colonna apposita.
  4. La proposta viene discussa in ML.
  5. Nel caso in cui la proposta venga approvata, il termine (e traduzione) passa nell'olimpo del glossario ufficiale! ;)

Contents

Glossario

False friends

Ci sono diverse parole e locuzioni inglesi che si prestano a traduzioni intuitive ma errate in italiano. Nella tabella seguente sono elencate le più frequenti.

Inglese Traduzione Commenti
actually in realtà, di fatto Non «attualmente», quello è «currently».
adjust regolare, impostare Non «aggiustare», quello è «to fix».
to annoy infastidire Non «annoiare», quello è «to bore».
cancel annulla Non «cancella», che si confonde troppo facilmente con «elimina» o «cestina».
corrupted danneggiato Normalmente non nel senso di «corrotto».
currently attualmente Cfr. «actually».
eventually alla fine Non «eventualmente», quello è «possibly».
failed non riuscito Di solito non «fallito» (anche se si usa la stessa parola per quello)
in fact di fatto, in realtà, in effetti Non «infatti», quello è «indeed».
location posizione, luogo Non «locazione», che vuol dire «affitto».
search X for Y Cerca Y in X Non «cerca X per Y»: la sintassi di italiano e inglese è diversa.
sensitive sensibile Non «sensitivo» come un mago; per esempio in «context-sensitive» e altre espressioni.
sensible sensato, ragionevole Non «sensibile», quello è «sensitive» (a sua volta un false friend).

Espressioni tecniche

Inglese Traduzione Commenti
" o ' (virgolette) « » (cd. sergenti o caporali) Trova sul sito le rimanenti virgolette singole (alcuni falsi positivi, come po') e doppie.
(to) backup (Fare una) Copia di sicurezza
to ban mettere al bando Applicazioni IRC
bass bassi Suono, cfr. treeble
bcc ccn PIM: copia carbone nascosta
box casella
button pulsante
to browse sfogliare Non su internet.
to browse navigare Su internet.
browser browser Come Konqueror, Mozilla, ecc.
browsing navigazione
bounce keys pressione ravvicinata dei tasti tasti che scrivono un solo carattere anche se sono premuti più volte, si presume da una mano che trema
bubble fumetto Ad esempio, uno dei tipi di notifica usati da Kopete o KFTPGrabber
case sensitive Distingui maiuscole, Distinzione maiuscole, ... A seconda del contesto; scrivere solo «maiuscole/minuscole» non descrive la funzione.
chat chat Nel senso della «chat room», è ormai un termine entrato in italiano.
to chat chiacchierare, parlare Evitare «chattare», come dalla nostra regola secondo la quale non si usano parole ad ortografia mista.
to check marcare, segnare, spuntare Di solito riferito a caselle di spunta
checkbox casella [di spunta] Specificare «di spunta» se necessario
checksum codice di controllo Come MD5 o simili
click clic Senza la K finale dell'inglese
to click fare clic Evitare «cliccare».
combo box casella, casella combinata, casella a scelta multipla (se c'è spazio) Nei programmi di Microsoft si usa «casella combinata».
command reference guida ai comandi, descrizione dei comandi
dashboard quadro degli strumenti anche solo «quadro» se è ovvio a cosa ci si riferisce, per non ripetersi o se ci sono problemi di spazio.
database banca dati In applicazioni orientate a database può essere lasciato non tradotto; in altri contesti (Amarok, Digikam, o altre applicazioni che usano una banca dati per memorizzare metadati e altro) è meglio «banca dati».
default predefinito, valore predefinito, impostazione predefinita
to despeckle smacchiare Nei programmi di grafica e fotoritocco
device dispositivo, periferica
to detect rilevare
dialog finestra [di dialogo], finestrella
directory cartella In teoria non dovreste trovarlo, visto che si dovrebbe usare solo folder.
disclaimer liberatoria
display schermo, visore, display Lasciare non tradotto solo se ci si riferisce al server X, in cui monitor, schermo e display sono concetti precisi e distinti.
dithering retinatura Nei programmi di grafica e fotoritocco
to dock agganciare Tipicamente, agganciare nel vassoio di sistema, o agganciare una finestra.
drag & drop trascinamento
to edit modificare Sebbene «editare» sia molto (ab)usato, rimane un obbrobrio: in realtà, «editare» vuol dire pubblicare, nel senso di una casa editrice.
edit box casella di testo Compare a volte anche come «text box».
editor editor Nel senso di un programma come KWrite o Kate.
to embed integrare, incorporare Spesso come «embedded»=«integrato».
to enter inserire (se transitivo), entrare (se intr.) «Enter some text» -> «inserisci del testo», ma «enter the room» -> «entra nella stanza».
entry voce
to exceed oltrepassare
fingerprint impronta digitale, codice di controllo «impronta digitale» se è effettivamente l'impronta di un dito (programmi biometrici), altrimenti «codice di controllo».
flag contrassegno, etichetta Ovviamente non nel caso in cui si intenda una vera bandiera
floating windows finestre mobili in alternativa, «libere», «non fisse», o simili. Cfr. tiled windows
floppy [disk] dischetto
folder cartella Non usare «directory».
font carattere Sostituisce da KDE 4 l'ingombrante «Tipo di carattere» (a meno di necessità di chiarezza); cerca sul sito le occorrenze della vecchia traduzione.
form modulo Quando si intende quello da riempire di dati.
frame riquadro; fotogramma «Riquadro» in applicazioni Web e di produttività.
framework infrastruttura
gradient sfumatura, gradiente «Sfumatura» per passaggio graduale semplice tra due colori (per esempio, lo sfondo del desktop). «Gradiente» come concetto matematico (∇) e anche per sfumature composte, usate in alcuni programmi di grafica (come GIMP).
to handle gestire
handle maniglia La parte di una barra degli strumenti con cui si può trascinare la barra stessa.
hard disk disco fisso
header intestazione
history cronologia Quando si intende un registro di file, indirizzi Web e simili.
hot pixel pixel bruciato in una macchina fotografica digitale, un pixel che appare in tutte le foto per un difetto del sensore.
to highlight evidenziare
Hot New Stuff Novità È un'infrastruttura ben definita per scaricare aggiornamenti, descritta in questo sito
Human-readable (in forma) leggibile Usato per dati che possono essere presentati in forma leggibile alle persone e in forma più adatta alle macchine.
ignore all ignora sempre Meglio di ignora tutto/tutti, che va concordato col numero, che in inglese non è indicato.
idle inattivo
(to) indent rientro, rientrare
inpainting reintegrazione Termine relativo al restauro di p.es. fotografie digitali
italic corsivo
key bindings associazioni dei tasti
keyboard shortcut scorciatoie da tastiera
to kick cacciare Applicazioni IRC
kill terminare, interrompere; [uccidere] usare «uccidere» solo se necessario per un pubblico tecnico. Agli utenti normali basta sapere che un processo è stato terminato.
list box casella a elenco, casella a cascata In Qt la differenza tra caselle combinate e a elenco è sfumata; in realtà tutte le caselle a elenco sono combinate a cui è stato disattivata la capacità di inserire testo autonomo.
log registro Es. Apache log = Registro di Apache - Il verbo «to log» si traduce come «registrare».
login accedere, accesso; nome utente «nome utente» nel caso sia inteso come abbreviazione di «login name».
mailbox casella (di posta)
maintainer responsabile
malicious malintenzionato in ambito crittografico o di sicurezza
The XYZ Manual Manuale di XYZ Non «Il manuale di XYZ».
to mark segnare
marker indicatore, segnale, segnalatore, delimitatore In vari contesti, a seconda dell'applicazione
menu menu Senza accento.
metadata informazioni aggiuntive Riferito a tag mp3, oggvorbis, informazioni (es. EXIF) dei jpeg.
miscellaneous varie Non «miscellanea».
mouse keys mouse da tastiera tasti che sostituiscono il mouse per chi non lo può usare.
movable toolbar barra mobile
offset differenza di fuso; scostamento «differenza di fuso», ovviamente, per il fuso orario.
pager cambiadesktop; cercapersone Il cambiadesktop è il programmino nel pannello che permette di passare a un altro desktop virtuale. Il cercapersone è quel misterioso aggeggio che hanno avuto solo gli americani e che in Italia non si è mai visto.
parse analizzare, elaborare
pattern modello, trama, schema «modello» o «schema» con p.es. espressioni regolari, «trama» è corretto in un contesto di grafica.
path percorso
PATH variabile d'ambiente PATH, percorso A seconda del contesto
peer controparte, nodo In espressioni come «peer-to-peer» c'è la traduzione «rete paritaria»
performance prestazioni
placeholder segnaposto Espressione tipo %a, %T, destinata a essere sostituita da una stringa più lunga.
playlist scaletta, programmazione, playlist Si può scegliere, ma va mantenuta la consistenza. Evitare il più possibile «playlist».
please [non tradotto], per piacere/favore In inglese si usa molto più spesso che in italiano. Andrebbe tradotto solo quando si chiede effettivamente all'utente di fare qualcosa per aiutare altri («per piacere, se trovi un errore segnalalo»), non per ogni azione («per piacere, premi il pulsante per aprire il file»). Vedete questo intervento di Gioele Dix per notare l'effetto di troppi «per piacere» in italiano.
plugin estensione, modulo, aggiunta
Policy [Linea di] Condotta, regole, ... «Politica» sarebbe politics; il contesto è determinante per decidere la traduzione giusta.
to port convertire a "Port to KDE 4" diventa "Conversione a KDE 4"
programming toolkit strumenti di programmazione
to process elaborare
radio button pulsante a scelta singola
range intervallo
repeat keys ripetizione dei tasti tasti che, tenuti premuti, ripetono il loro carattere dopo un certo lasso di tempo, regolabile dall'utente
replacement string stringa di sostituzione nella finestra di dialogo "Sostituisci testo"
rich text testo formattato
to run eseguire, avviare
save as salva come Sostituisce da KDE 4 il vecchio «Salva con nome»; cerca qui le occorrenze della vecchia traduzione.
to scan scansionare, acquisire; (scandire) Scandire è troppo equivoco, ma alcuni lo indicano per motivi etimologici.
set insieme In espressioni come «object set».
to set impostare Non «settare», non importa quanto venga usato dai tecnici.
settings impostazioni
sharpness nitidezza Nei programmi di grafica e fotoritocco; cfr. «unsharp mask».
slider cursore
slot spazio, slot mantenere l'inglese quando si riferisce all'infrastruttura segnali/slot di Qt o di Boost.
slow keys Rallentamento dei tasti Tasti che hanno bisogno di essere mantenuti premuti per un certo periodo di tempo prima di scrivere il loro carattere
soft proofing prova software Traduzione della Apple, in contesti tipografici. Assolutamente non «prova morbida»!
splash screen schermata d'avvio
spooling Accodamento; messa in coda/fila
sticky fisso, (inchiodato, ubiquo) Di solito si riferisce a finestre che rimangono su tutti i desktop, o oggetti fissi in una posizione
sticky keys permanenza dei tasti tasti che, come Bloc Maiusc, passano da uno stato attivo a uno inattivo premendoli.
stylus pennino Strumento usato insieme a una tavoletta grafica. «Stilo» farebbe pensare a una stilografica, che non c'entra nulla.
successfully correttamente È meglio usare «correttamente» piuttosto che «con successo». Trova sul sito tutte le occorrenze di con successo nelle traduzioni
tab scheda, linguetta Linguetta se ci si riferisce solo alla parte sporgente della scheda.
tab page scheda
tablet tavoletta grafica Uno strumento di inserimento grafico usato in applicazioni come Krita.
tag tag, etichetta «Tag» (maschile) nel contesto di XML, HTML e simili; «etichetta» quando per esempio si «segna» un file con una parola chiave, come in Digikam.
task attività Non solo nel contesto di stringhe di groupware
taskbar Barra delle applicazioni
texture trama
the XYZ team La squadra di XYZ Es: La squadra di KDE
thumbnail miniatura
tiled windows finestre affiancate cfr. floating windows
to-do cosa da fare (kdepim)
to toggle commutare, passare
toggle keys tasti di commutazione tasti come Bloc Maiusc, Bloc Scorr, eccetera.
toolbar Barra degli strumenti
tool tip suggerimento
treeble alti Suono, cfr. «bass»
unique univoco Spesso si riferisce al fatto che gli identificatori devono essere non ambigui.
unpack estrarre
unsharp mask maschera di contrasto Nei programmi di grafica e fotoritocco; cfr. «sharpness»
unzip estrarre
URL URL = Uniform resource locator = localizzatore uniforme delle risorse Maschile.
validate convalidare Es: convalidare HTML/CSS
viewer visore Sostituisce da KDE 4 il più ingombrante «visualizzatore»; cerca sul sito le occorrenze della vecchia traduzione.
wallet portafogli Al plurale.
widget oggetto, elemento, o <non tradotto> Es.: Calendar Widget - Calendario. Widget: «Visual element in a user interface» (dalla documentazione di Qt)
wildcard carattere jolly Come *, ?
wizard procedura guidata, assistente
your X il [tuo/questo] X «tuo/questo» si dovrebbe togliere se non serve per distinguerlo da altri oggetti.

Tag ed entità

I tag e le entità compaiono soprattutto nella documentazione.

Inglese Traduzione Commenti
<abbrev>i.e.</abbrev> cioè Senza i tag, perché in italiano non è più un'abbreviazione.
&RMB; il &RMB; &RMB; viene espanso a «tasto destro del mouse»; vedi il file user.entities. Vale lo stesso per &LMB; e &MMB;.
in <xref .../> nel<xref .../> NB: senza spazio. Il tag <xref/> viene espanso in «la sezione xyz».

Proposte

Termine Traduzione Note Data Proponente Discussioni in lista

Glossario GNU

Potete trovare altri file con delle regole di traduzione nel sito di traduzione dei programmi GNU. Seguite le regole che trovate lì solo se non sono in contrasto con le nostre.

Il glossario che trovate nel sito GNU va utilizzato solo se la parola che cercate non è già tradotta in KDE, infatti il glossario che loro propongono differisce in molti casi dal nostro. In particolare, tende ad avere più parole non tradotte che noi invece traduciamo (directory, drag & drop, header).

Dai cugini di GNU trovate anche una serie di regole di buona traduzione, e le linee guida per tradurre GNOME.


This page was last modified on 14 June 2012, at 20:22. This page has been accessed 743 times. Content is available under Creative Commons License SA 3.0 as well as the GNU Free Documentation License 1.2.
KDE® and the K Desktop Environment® logo are registered trademarks of KDE e.V.Legal